Scarpe eleganti: Oxford o Derby?

Le scarpe eleganti da uomo per eccellenza sono senza dubbio quelle stringate in pelle. 

Ma NON sono tutte uguali, e si distinguono in due grandi famiglie per via dell’allacciatura: da un lato ci sono le Oxford e dall’altro le Derby. Vediamo quindi di fare un po’ di chiarezza così da aiutarti a capire quali scegliere.

Partiamo però con un concetto di base: dovresti possedere almeno un paio di entrambi i modelli.

Perché NON sono equivalenti, quindi non basta avere un paio di Oxford – né un paio di Derby.

 

shadow-ornament

Scarpe Oxford: l’eleganza formale per eccellenza

scarpe uomo eleganti

La scarpa Oxford è da sempre considerata in non plus ultra in termini di eleganza e formalità. È in assoluto la scarpa da uomo più formale che ci sia, dunque è quella da scegliere nel caso di cerimonie, di serate ufficiali e di occasioni particolarmente formali.

La Oxford è l’UNICA che puoi indossare ad esempio con uno smoking, o con altri abiti da cerimonia come il tight (o il frac, che però è praticamente caduto in disuso, se non per serate di gala particolarmente prestigiose).

Allo stesso modo, una scarpa Oxford nera è la scelta principale da abbinare a un abito grigio scuro o blu scuro per serate formali, in cui - come ti ho già detto molte volte - devi evitare l’abito nero.

In sostanza, indossando un paio di Oxford sarai senza dubbio un gradino al di sopra di quelli che attorno a te indosseranno un paio di Derby 

 

In cosa si differenziano?

Semplicemente, l’allacciatura della Oxford è “chiusa”, nel senso che l’allacciatura è interrotta da una cucitura: rimuovendo i lacci, vedrai una sorta di “V”, che quando è allacciata in teoria dovrebbe scomparire.

scarpe oxford

Se, una volta allacciata, i due lembi dell’allacciatura non arrivassero a toccarsi, significa che la scarpa è troppo stretta sul collo del piede.

Nonostante sia la scarpa elegante per eccellenza, la più raffinata e formale, la scarpa Oxford è MOLTO meno diffusa della Derby. 

scarpe all'inglese

Nicola Serafini©

9 volte su 10, anche alle cerimonie o in occasioni formali, vedrai attorno a te solo uomini che indossano le Derby. Perché è la più diffusa, anche in termini di vendite, e molto spesso è meno costosa.

Inoltre è più “agile” da indossare e da abbinare, quindi si declina in molte più occasioni. Probabilmente per questa ragione molti uomini preferiscono le Derby: perché possono riutilizzarle anche in contesti più informali. Quindi magari le comprano per una cerimonia, e poi le usano normalmente per andare in ufficio in un giorno qualunque.

 

 

shadow-ornament

Scarpa Derby: la scarpa stringata da uomo più diffusa

scarpe francesine

In cosa si distingue dalla Oxford? 

Dal semplice fatto che ha un’allacciatura aperta. Ovvero, rimuovendo i lacci i due lembi dell’allacciatura di aprono ai lati come due “ali”, e la linguetta della scarpa potrà essere sollevata fino a ripiegarsi sulla punta della scarpa.

Questa è l’unica caratteristica che distingue una Derby. L’allacciatura.

Forma, colore, materiale, eventuali cuciture o decorazioni… NON contano!

scarpe stile inglese

Nicola Serafini©

Una scarpa Derby si distingue da una scarpa Oxford solo per l’allacciatura. Chiaro?

Ora, come ti ho detto, la Oxford è la scarpa formale da uomo per eccellenza: la Derby in effetti è più casual. 

Sempre elegante, tuttavia la Derby è sicuramente più informale, e si adatta meglio a contesti meno “ingessati”: per dare un tocco raffinato a un outfit informale, una scarpa Derby è la scelta migliore. Ad esempio con un paio di jeans, una camicia e un maglioncino di lana, oppure anche con un completo - magari chiaro, o a quadri, e non troppo formale.

Ovviamente, lo ripeto per l’ennesima volta, la formalità non ha nulla a che fare con l’eleganza, quindi:

Sia la Oxford sia la Derby sono scarpe eleganti

Semplicemente, la prima è più formale della seconda. E comunque, in ogni caso, dipende tutto dal singolo modello.

Non tutte le Oxford sono formali. E non tutte le Derby sono “eleganti”. Ci sono in giro scarpe stringate di pessimo gusto per via della forma o della scarsa qualità dei materiali.

Senza contare che molto dipende dalle decorazioni e dal colore. In questo articolo, finora, io parlavo sempre e solo di scarpe stringate nere, in pelle liscia.

Tutti i modelli scamosciati, decorati, punzonati, bicolore… sono sempre MENO formali dell’equivalente liscio nero.

Ok?

Questo vale anche per le scarpe marroni in pelle liscia: sono sempre informali. Sempre. E ampiamente meno formali rispetto a quelle nere, tant’è che le scarpe marroni dovresti sempre evitarle i contesti particolarmente “ufficiali”. 

Ma ovviamente c’è molto altro da scoprire sui modelli Oxford e Derby, e per tua fortuna ho preparato una vera e propria guida sull’argomento, e la puoi avere completamente GRATIS.

Semplicemente, ti basta compilare questo modulo, e la riceverai direttamente sulla tua casella email:

 

scarpe da uomo eleganti

All’interno di questa guida, infatti, troverai un capitolo interamente dedicato alle Oxford e un altro capitolo dedicato alle Derby.

Se invece ti interessa scoprire quali altre distinzioni e modelli esistono, in termini di decorazioni e cuciture, semplicemente rimani sintonizzato su questo canale, perché settimana prossima ho intenzione di scrivere un lungo articolo sul blog proprio su questo argomento.

 

Alla prossima, e che l’eleganza sia con te!

Nicola Serafini.

 

shadow-ornament

P.S.

Se conosci già queste distinzioni, e ora è tempo di fare un po’ di acquisti, conosco il negozio giusto per te. 

Finora non avevo mai “consigliato” un fornitore piuttosto che un altro, semplicemente perché non me la sentivo di metterci la faccia. Ma in questo caso è diverso: il titolare di questo negozio di scarpe è un mio caro amico, e garantisco io per lui. Sia sulla persona, sia sulla qualità dei suoi prodotti - che peraltro acquisto io stesso.

Quindi, se hai deciso di prenderti un bel paio di scarpe Oxford nere, o un paio di Derby marroni per le occasioni più casual, troverai tutto nel suo negozio (sia in quello fisico, se abiti dalle sue parti, sia soprattutto in quello online, visto che spedisce in tutta Italia).

Ma non voglio condividere il suo nome in pubblico. Per ragioni di riservatezza, te lo dirò in privato, se mi contatti. In più, ti darò anche un coupon sconto, così se decidi di acquistare le tue scarpe da lui, ti farà pure uno sconto del 15% - se gli dici che ti mando io.

Se vuoi scoprire qual è l’UNICO negozio online di cui mi sento di garantire la qualità e la serietà, dove prendo le scarpe io stesso…

…allora basta che mi mandi due righe in privato (su Facebook o via email) e ti darò il link dell’e-commerce - assieme al coupon sconto del 15% valido su tutte le scarpe del suo store.

shadow-ornament
Facebook Comments

Vuoi ricevere la guida gratuita su:
I 7 modelli di scarpe che ogni professionista di successo dovrebbe avere?


Scarica subito la tua copia OMAGGIO della guida, inserendo qui il tuo indirizzo email (dove riceverai il link per scaricare la guida).

Stai per ricevere il link ...

Qualcosa è andato storto

4 thoughts on “Scarpe eleganti: Oxford o Derby?

  • Salve, ho acquistato un paio di oxford (se vuole posso dirle marchio e modello). Ho preso il 42 che calzo abitualemente con ogni tipo di scarpa. Indossandola mi trovo abbastanza bene, non è stretta e i 2 lembi con i lacci arrivano a toccarsi senza problemi (come letto in questa interessantissima guida). Il fatto strano però è che fra la punta del piede e quella della scarpa ci sono oltre 2 cm di spazio vuoto. Volevo chiederle se è una cosa normale o se mi consiglia un numero in meno. Grazie mille.

    • Ciao Flavio,
      Beh, proprio “normale” non direi, ma nemmeno così insolito. Non è questione di numero, ma di modello: il modello che hai scelto è di quelli allungati e affusolati, anche se non a punta.

      Dunque è predisposto per essere così.
      Anche a me è successo, e più di una volta. Pure io ho un paio di Oxford che mi vanno alla perfezione, ma più lunghe di quello che servirebbe sul davanti, mentre altrove son perfette.

      Questo NON significa che tu debba prendere un numero in meno. Assolutamente no. 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi ricevere la guida gratuita su:
I 7 modelli di scarpe che ogni professionista di successo dovrebbe avere?


Scarica subito la tua copia OMAGGIO della guida, inserendo qui il tuo indirizzo email (dove riceverai il link per scaricare la guida).

Stai per ricevere il link ...

Qualcosa è andato storto