3 semplici consigli per scegliere il giusto paio di stivaletti in pelle

Che tu ci creda o no, trovare il giusto paio di scarpe è come trovare un tesoro sepolto in mezzo al mare.

Come scovare quel forziere leggendario pieno di dobloni d’oro sepolto in mezzo al mare in una nave di pirati affondata secoli fa…

Esatto. Trovare il giusto paio di scarpe in pelle è altrettanto difficile.

In questa occasione, però, vorrei soffermarmi su un particolare modello di scarpe, vale a dire gli stivaletti da uomo. Con o senza lacci, gli stivaletti sono senza dubbio un pezzo fondamentale del guardaroba maschile, o perlomeno dovrebbero esserlo.

Nicola Serafini© – Tutti i diritti riservati

Se non possiedi ancora un bel paio di stivaletti per l’inverno, allora leggi con attenzione questo articolo, dove scoprirai 3 semplici consigli per scegliere il modello migliore

Venendo a noi… Hai mai sentito parlare di “obsolescenza programmata”? In pratica, con questa espressione di intende la volontà, da parte dei produttori di un prodotto, che quel singolo prodotto non duri in eterno, ma che dopo un certo periodo inizi a usurarsi e deperire. Molto in fretta, per la verità.

Perché lo fanno?

Ovvio, per fare in modo che molto presto tu acquisti qualcos’altro.

Non esistono beni eterni, e non è un caso. È tutto voluto. Questo accade soprattutto nel mondo tecnologico e nel settore degli elettrodomestici, ma non pensare che l’abbigliamento e gli accessori ne siano esenti.

Un tempo, un paio di scarpe di qualità poteva durare anche 10 o 20 anni.

Oggi… È molto difficile. E non è solo colpa tua!

Certo, in parte puoi rallentare il naturale processo di decadimento con le dovute attenzioni. Ad esempio prendendoti cura delle tue scarpe, nutrendole, lucidandole regolarmente, usando ogni giorno degli appositi tendi-scarpe…

Ma fino a un certo limite.

Dopo un po’, le tue scarpe saranno così rovinate che dovrai buttarle.

Nel caso degli stivaletti, tuttavia, ce ne sono alcuni veramente resistenti. Quindi se impari a scegliere quelli giusti, e a riconoscerne la qualità PRIMA ancora di acquistarli, potrai far in modo che durino davvero a lungo

Al giorno d’oggi gli stivaletti da uomo costituiscono un pezzo insostituibile del guardaroba maschile, anche e soprattutto dell’uomo elegante.

Non è stato sempre così. In origine, gli stivaletti servivano soprattutto per lavoro. Erano indossati, ad esempio, dai lavoratori nelle fabbriche, dai minatori, dai soldati, e in generale da chiunque dovesse affrontare situazioni atmosferiche proibitive.

perspective-1209341_960_720

Oggi il loro design è cambiato molto, ovviamente, e in molte occasioni possono essere indossati anche in situazioni cittadine, magari con un completo.

Soprattutto, io adoro gli stivaletti – e li consiglio ai miei clienti – per la loro versatilità.

Il giusto paio di stivaletti può essere indossato tranquillamente sia con un paio di jeans e una t-shirt, sia con un un paio di pantaloni casual ma eleganti (come i kaki), sia ancora – in determinate occasioni – con dei pantaloni da completo.

Trova il paio giusto di stivaletti, e questi diventeranno il tuo migliore alleato ogni volta che non sai cosa mettere ai piedi.

Ecco perché ho deciso di fornirti questi 3 semplici consigli per riconoscere il paio giusto di stivaletti:

 

1. Una pelle NON vale l’altra

Molti uomini pensano che “vera pelle” basti a definire il pellame. Come se ogni pellame fosse uguale all’altro. Ma NON è così.

Ci sono moltissime differenze fra i pellami in circolazione. Non basta un’etichetta che specifichi che quegli stivaletti sono in pelle, o in cuoio, perché questo sia sinonimo di qualità

La miglior qualità per il pellame è il “pieno fiore”. Esatto, si chiama proprio così. Il cuoio di primissima qualità, chiamato appunto pieno fiore, non è sottoposto ad alcun trattamento che possa modificare le sue caratteristiche. Si intravedono i pori, le grinze, dei piccoli graffi ed altre imperfezioni.

Questi non sono segni negativi, ma POSITIVI. Perché significa che questo pellame sarà più resistente nel tempo, e soprattutto invecchia meglio. Cioè, l’utilizzo non lo fa sembrare vecchio ma gli conferisce quell’aria di “vissuto” che per la pelle è la cosa più bella.

Il cuoio di seconda qualità, invece, è chiamato “fiore corretto” ed è sottoposto a smerigliature per eliminarne alcune imperfezioni, poi è tinto e stampato con un disegno che riproduce la grana del cuoio, ma in maniera artificiale.

Allo spettro opposto in termini di qualità, dunque al gradino più basso, troviamo il cuoio rigenerato, che nasce dalla lavorazione di scarti di fibre di pelle di origine bovina. In sostanza, è una sorta di sostituto della pelle di qualità, ma che MOLTO spesso è utilizzato nell’industria dell’abbigliamento.

Non starò ad annoiarti spiegnadoti come si ottiene il cuoio rigenerato (è un processo simile a quello della lavorazione della carta, immergendo le fibre e poi pressandole), ma ti dirò solo che questo materiale è poco resistente.

O meglio, può anche andare per un divano, ma per un paio di stivaletti, sottoposti a intemperie e stress quotidiano, NON va bene.

Eppure… Quando al negozio ti dicono che quegli stivaletti sono in pelle, non ti puoi accontentare. Chiedi informazioni, o impara a riconoscere a occhio di che tipo di pelle si tratti. Come vedi c’è una GROSSA differenza.

 

2. Assicurati che sia possibile sostituire la suola

Se vuoi che quegli stivaletti durino per qualche decennio, devi assicurarti che sia possibile sostituire la suola. In questo caso, dopo qualche anno, ti basterà portarli da un qualche calzolaio (ammesso che ce ne sia ancora qualcuno nella tua città) e fargli sostituire la suola.

Tuttavia sia chiaro: gli stivaletti che possiedono questa caratteristica sono i più cari in assoluto. Ma è normale: si tratta di un vero e proprio investimento.

Spendi di più oggi, ma ti dureranno il triplo del tempo.

Quindi assicurati che i tuoi stivaletti abbiano una suola cucita (e non incollata) di modo che, quando sarà ora, potrai farla sostituire senza problemi.

3. Fidati della celebrità di un marchio

Per ragioni commerciali, non voglio nominare marche specifiche. Il blog di Eleganza Maschile non nasce per promuovere marche singole, o fare degli endorsement. Io non prendo soldi da NESSUN produttore di abbigliamento o di accessori.

Detto questo, il terzo e ultimo consiglio che mi sento di darti è: fidati delle marche importanti.

Se un produttore di scarpe è sul mercato dalla fine dell’Ottocento e produce stivaletti (o scarpe) di qualità, scegli quello. Non andare nel mercato di paese a prendere gli stivaletti alla bancarella del tizio che vende le scarpe per 50 euro.

Non ti conviene. Avrai l’impressione di aver risparmiato, ma l’anno dopo dovrai comprarne un altro.

Quindi investi qualcosa in più, ma che sia in un paio di stivaletti davvero di qualità. Informati prima di fare l’acquisto. E fidati dei brand consolidati, e specializzati in quel singolo modello che a te interessa.

Nel lungo periodo vedrai che capirai il perché di questo consiglio.

E se non sai dove trovare scarpe di qualità, mi permetto di consigliarti io un negozio affidabile dove trovare scarpe di qualità (ti basta cliccare QUI per vederlo).

* * *

 

Questi erano i tre semplici consigli che volevo darti per sceglier il miglior paio di stivaletti per te. Ma a questo punto vorrei darti ancora qualche dritta su questo tipo di scarpa, per farti capire perché dovresti assolutamente averne almeno un paio.

Innanzitutto, come ti ho già detto, la versatilità.

Gli stivaletti li puoi mettere sia con i jeans sia con un completo (ovviamente facendo un po’ di attenzione agli abbinamenti e soprattutto in situazioni non troppo formali). Col tempo, e con la pratica, inizierai da solo a capire quando e come coniugare eleganza formale e stivaletti.

Per adesso, la prima cosa che devi fare è…

Procurarti un buon paio di stivaletti. Stringati o no non fa differenza (anche se il mio consiglio è di averli entrambi)

Gli stivaletti lisci e senza lacci o fibbie sono più formali, e saranno perfetti anche con dei pantaloni da completo. Ma normalmente hanno una suola liscia, e non sono imbottiti, quindi per le giornate più fredde, o per quando c’è la neve, faresti meglio ad averne anche un paio coi lacci e una buona suola a “carro-armato”.

Nicola Serafini© – Tutti i diritti riservati

Fra i modelli di stivaletti, quelli più diffusi sono quelli in pelle scamosciata. Sono perfetti per l’autunno, ma con la pioggia rischiano di rovinarsi. Quindi anche questi vanno benissimo per un look elegante ma casual, ma non li sfrutterai moltissimo nella stagione autunnale, perché quando piove faresti meglio a scegliere un paio di stivaletti in pelle liscia, debitamente trattata per essere impermeabile (magari con del grasso).

Infine tieni conto di un’ultima cosa:

Gli stivaletti sono una delle scarpe più sexy che un uomo possa indossare

kissing-couple-1209043_960_720

Magari puoi dirmi che a te non interessa, ma so che in verità nemmeno a te fa schifo l’idea di attirare lo sguardo di ogni donna che incontri.

A tal proposito, se vuoi scoprire di più su questo aspetto, faresti meglio a dare un’occhiata QUI, dove trovi alcuni vantaggi sleali per far in modo che la tua immagine lasci il segno in ogni donna che incontri – anche se sei sposato e il tuo obiettivo non è diventare un latin lover.

Eppure, dimmi la verità. Anche se non vuoi diventare un moderno Casanova, ti fa così schifo l’idea di essere almeno desiderato dalle donne, e invidiato dagli altri uomini?

Se la tua risposta è NO, e ti piacerebbe scoprire come suscitare desiderio, rispetto e invidia… allora dai un’occhiata QUI, e scopri i segreti di eleganza dei più grandi uomini di successo al mondo!

Alla prossima, e…

Che l’eleganza sia con te!

Nicola.

 

P.S. 

Se stai pensando di acquistare un nuovo paio di stivaletti, ma non sai dove prenderli, ti consiglio il negozio dove io stesso mi rifornisco: come ti ho detto sopra, non mi piace consigliare marchi specifici, ma almeno il negozio te lo voglio consigliare. Al suo interno, troverai scarpe dei migliori artigiani italiani, e potrai acquistare in tutta sicurezza scarpe di qualità che ti dureranno il doppio rispetto a quelle dei grandi magazzini. E te lo garantisco io – altrimenti non ci avrei messo la faccia, se non fossi stato certo di quello che ti stavo consigliando!

Clicca QUI per vedere il negozio online (che è anche un negozio fisico, se vuoi andarci di persona!). 

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo blog - come tutti i i siti - utilizza dei cookies. Cookies Policy | >> Accetto e continuo >>

Vuoi ricevere la guida gratuita su:
I 7 modelli di scarpe che ogni professionista di successo dovrebbe avere?


Scarica subito la tua copia OMAGGIO della guida, inserendo qui il tuo indirizzo email (dove riceverai il link per scaricare la guida).

Stai per ricevere il link ...

Qualcosa è andato storto