Bretelle da uomo: tutto quello che devi sapere

Quasi un anno fa ho dedicato un articolo al tema bretelle vs. cintura

Oggi però vorrei entrare un po’ più nello specifico dedicando un articolo particolare proprio alle bretelle.

Cosa imparerai in questo post? Te lo dico subito:

– quali bretelle scegliere in termini di colore, dimensione e modello

– come abbinarle al resto del tuo outfit

– quando indossarle e in quali occasioni

Cominciamo dal primo punto, senza troppi indugi…

shadow-ornament

 

Quali bretelle scegliere

La risposta è abbastanza semplice e breve:

Devi scegliere solo ed esclusivamente le bretelle VERE, cioè quelle con le asole per i bottoni

In altre parole, devi evitare le bretelle con le clip, quelle che trovi normalmente al mercato, e che rovinano i pantaloni. 

Le uniche bretelle che devi usare sono quelle vere e originarie, con due asole in fondo da fissare all’interno dei pantaloni. Ovviamente per poterlo fare è necessario che tu ti faccia mettere dei bottoni dal tuo sarto all’interno della fascia dei pantaloni.

Normalmente si usano bottoni sottili, perché altrimenti ti darebbero fastidio, poiché questi bottoni vanno cuciti nella parte INTERNA del pantalone. Ovviamente, aggiungo io. 

Sembra scontato ma meglio specificare, non vorrei che qualcuno andasse in giro con le bretelle allacciate “in vista”, sulla parte esterna del pantalone. In origine si portavano così, ma era per esigenze pratiche. Oggi questa cosa va assolutamente evitata (a prescindere da quello che vedi in giro).

Passando invece alle dimensioni delle bretelle, non esistono regole specifiche. La larghezza delle bretelle va decisa in base alla tua corporatura: ti puoi fidare del tuo intuito. Vai “a occhio”, per così dire.

So che sembra poco scientifico come consiglio, ma non potrei essere più preciso. Ma ricorda di non utilizzare mai bretelle troppo sottili, perché di base lavorano male. Nel senso che non sostengono bene il pantalone, e non lo fanno in maniera uniforme. 

Come linea guida, direi di optare sempre per delle bretelle di larghezza compresa fra i 3 e i 5 cm, a seconda dei gusti e della corporatura. Tenendo però a mente una regola fondamentale:

Le bretelle non dovrebbero essere esposte, ma andrebbero sempre nascoste sotto al giacca o il gilet

Per questo motivo, la larghezza e il colore della bretella contano relativamente poco. È una questione di gusto personale, perché se segui l’etichetta maschile tu sarai l’unico a vederle (a parte la tua signora quando ti spogli la sera, s’intende).

Per quanto riguarda il materiale delle bretelle, ti consiglierei di scegliere quelle classiche in materiale elastico, che di solito hanno i “baffi” in pelle (cioè la parte finale con le asole). Esistono anche bretelle interamente in pelle, ma queste hanno poca flessibilità e ovviamente quando ti siedi potrebbero risultare scomode, specialmente se non ci sei abituato.

shadow-ornament

 

Che forma di bretelle scegliere

Esistono di tue tipi:

1. Quelle a Y

2. Quelle a X

Penso non servano spiegazioni, perché si intuisce. Quelle a Y disegnano una sorta di Y sulla schiena. Ovvero hanno due lembi davanti e uno solo dietro, che si attacca ai pantaloni nella zona lombare al centro della schiena.

Quelle a X invece hanno due lembi davanti e due dietro. 

Le bretelle Y sono le più formali, interessanti, e “serie”. Le X sono casual, più da carpentiere che da amministratore delegato. 

shadow-ornament

 

Quale colore scegliere per le bretelle

Puoi darti alla pazza gioia. Non esistono regole. Tinta unita o fantasia, a righe, a fiori o a pallini. Puoi davvero dare libero sfogo alla tua fantasia.

Ma ricorda che è un tuo sfogo personale. Quindi dai pure libero sfogo al tuo estro, ma ricorda che l’etichetta impone che le bretelle siano sempre nascoste. 

Quindi è un problema abbastanza inutile quello di perdere la testa dietro alla scelta del colore o della fantasia. 

L’importante è che ti calzino bene, che sostengano i pantaloni a dovere, e che siano della giusta lunghezza rispetto al tuo corpo.

La bretella è un accessorio puramente FUNZIONALE, e non estetico né ornativo.

Esattamente all’opposto della pochette, per capirci, che è puramente ornativa e minimamente funzionale. Perlomeno è così da un secolo a questa parte, quando il fazzoletto da taschino ha smesso di essere utilizzato anche per le esigenze quotidiane…

A parte questa breve digressione, torniamo alle nostre bretelle…

shadow-ornament

 

Come abbinare le bretelle

La domanda è inutile, a mio avviso. Perché nessuno le vedrà, o teoricamente nessuno dovrebbe vederle.

Quindi non ci perdo altro tempo.

shadow-ornament

 

Quando indossare le bretelle

Non esiste una risposta univoca. Di base ti direi “sempre”, ma è vero che le bretelle si addicono soprattutto a un abbigliamento formale. Quindi ok le bretelle per:

- cerimonie religiose

- cerimonie ufficiali

- serate di gala

- con lo smoking

- con il frac

- con il tight

- con l’abito scuro (blu, grigio o nero)

- più in generale, per qualsiasi cerimonia di sera

No alle bretelle invece:

- con i jeans

- con i pantaloni chinos 

- con i pantaloni NON da completo

- senza giacca o senza gilet

L’unica regola da ricordare è solo una, ed è dettata dal buon senso:

Non si indossano le bretelle e la cintura contemporaneamente.

Eppure l’ho visto fare così tante volte che ormai hanno pure smesso di sanguinarmi gli occhi ogni volta che mi capita di nuovo di vedere un uomo con bretelle (in bella vista) e cintura. 

Ma in realtà forse sto esagerando. Definirlo “uomo” in effetti è un pochino azzardato…

Andiamo avanti.

shadow-ornament

 

Come si attaccano i bottoni ai pantaloni per le bretelle

Semplicissimo: 

Vai dal tuo sarto e fatti attaccare i bottoni per le bretelle

Potrei star qui a spiegarti come farlo, ma è abbastanza inutile. Ci vuole tempo, maestria, e alla fine rischi di rovinare i pantaloni. Quindi fattelo fare da un professionista.

shadow-ornament

Bene, sulle bretelle è tutto. O meglio, potrei stare qui a lungo a spiegarti vita morte e miracoli, ma penso che a te non interessi.

Tu eri alla ricerca di informazioni semplici, puntuali e soprattutto pratiche, e quello che trovi in questo articolo risponde a queste esigenze. Visto che non hai tempo da perdere, ho preferito andare dritto al punto e tagliare via tutte le informazioni inutili e le digressioni che avrebbero “allungato il brodo”.

Per ora è tutto, ma ricorda che la bretella è un semplice accessorio. La tua immagine è una questione più complessa, e non puoi lasciare che sia il caso a sceglierla per te.

Né tantomeno una commessa impreparata di un negozio qualsiasi…

Devi essere TU a scegliere la tua immagine.

E io ti ho preparato l’unica risorsa che può metterti in condizione di farlo. 

Leggi questa lettera per scoprire di cosa si tratta…

Alla prossima, e che l’eleganza sia con te!

N.S.

 

 

 

 

 

P.S. Inserisci la tua email in questo modulo per ricevere la guida gratuita:

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi ricevere la guida gratuita su:
I 7 modelli di scarpe che ogni professionista di successo dovrebbe avere?


Scarica subito la tua copia OMAGGIO della guida, inserendo qui il tuo indirizzo email (dove riceverai il link per scaricare la guida).

Stai per ricevere il link ...

Qualcosa è andato storto