Anelli di fidanzamento da uomo

Quando si parla di anelli mi sono reso conto che gli uomini si possono suddividere in due categorie:

1.Quelli che portano anelli e altri gioielli. 

   Se fai parte di questa categoria sono certo che questo articolo ti potrà dare altre belle idee.

2.Quelli che ci provano ad indossarne uno ma tollerano a mala pena la fede. 

   Se fai parte di questa categoria NON lasciare questa pagina e continua a leggere perché ho la giusta soluzione anche per te.

Oggi vorrei parlarti di un accessorio che raramente si vede su un uomo: l’anello di fidanzamento.

Quindi spendiamo due parole introduttive su questo tipo di anello.

shadow-ornament

In passato ho già parlato di anelli su questo blog, sia in generale sia trattando argomenti più specifici. Ad esempio la differenza fra anelli in oro e argento, oppure la scelta del dito su cui indossarli o su come scegliere la giusta misura.

Ma finora non avevo mai parlato di anelli e fedine di fidanzamento.

Sappiamo tutti che, di solito, l’anello di fidanzamento è la donna a indossarlo. Ma verso gli anni Sessanta incominciarono a comparire anche gli anelli di fidanzamento per uomo - ovviamente indossati da una piccolissima percentuale di uomini.

Per tradizione, ovviamente, è la futura sposa a regalarlo al promesso sposo.

A questo punto la domanda che potrebbe passarti nella testa è:

L’uomo dovrebbe indossare l’anello di fidanzamento?

Siamo in un paese libero e ognuno di noi fa quello che vuole. Si tratta di una libera scelta. 

Certo, non sei ancora sposato ma tecnicamente saresti “fuori dal mercato”. 

Un anello di fidanzamento aiuta a pubblicizzare questo fatto e contribuisce a scoraggiare eventuali corteggiatrici. 

Almeno in teoria, e nella (remota) possibilità che tu non ne voglia...

Seriamente, quando regali un anello alla tua promessa sposa lo fai come segno per il resto del mondo che lei ha deciso di impegnarsi con te. La stessa cosa può valere per te.

Ma ripeto, sono scelte personali. 

Siamo in anni dove l’anello di fidanzamento non è più solo per il sesso femminile.

Sono lontani i tempi in cui la proposta di nozze avveniva esclusivamente da parte dell’uomo, che "si assicurava" la donna con un anello, mentre la mano di lui rimaneva libera dal simbolo del legame. E se fino a qualche anno fa era un’eccezione vedere una donna che regalava un anello di fidanzamento ad un uomo, oggi la differenza si sta assottigliando sempre di più.

Pensa che nel mondo anglosassone hanno inventato persino un nome specifico per l’anello di fidanzamento per uomo, ovvero “mangagement ring” - un gioco di parole tra man = uomo e engagement ring = anello di fidanzamento.

Vediamo insieme cosa c’entra tutto ciò con l’eleganza e come questo discorso influisce sulla tua immagine...

shadow-ornament

 

L’anello di fidanzamento maschile è elegante?

Come ogni accessorio che si rispetti ha una vasta gamma di materiali, dalla più semplice alla più elaborata. Solitamente però la forma è sempre quella di una fedina.

Ecco alcuni fra i materiali tipici per la fedina di fidanzamento da uomo:

Ovviamente tieni presente che tutti i materiali diversi dall'oro sono meno preziosi, dunque molto meno raffinati rispetto all'oro. Ti ho riportato quasi tutti i materiali più comuni, ma il mio consiglio è di limitarti a un classico anello d'oro - meglio se una fedina.

Come puoi vedere dalle foto in questo articolo, l’anello di fidanzamento non deve essere la copia della tua futura fede nuziale. 

Ma certamente deve rispecchiare il tuo stile e il tuo gusto. Ecco perché...

Dovresti dire (o far capire) alla tua dolce metà che tipo di anello vorresti.

Quando ho deciso di scrivere questo articolo una delle prime domande che mi sono posto è:

Perché molti uomini fidanzati non indossano un anello di fidanzamento?

Chiedendo a clienti e conoscenti, sono arrivato ad avere svariate risposte. Ti riporto quelle che mi sono sembrate più comuni:

 “Il colore oro o argento non mi piace”

 “L’importante è che l’abbia lei”

 “Io sono moderno, l’anello di fidanzamento è da vecchi”

“Quando metto l’anello mi dà irritazione”

“Mi dà fastidio”

E chi più ne ha più ne metta.

Fortunatamente tutte queste risposte hanno una contro-risposta.

Il colore oro o argento non mi piace”: 

Siamo nel 2018 e gli stilisti sono diventati bravissimi a trovare altri materiali per la loro produzione. 

Come metalli, oltre ai classici oro giallo, bianco e rosa, platino e l’argento, ci sono anelli in:

titanio, marcasite, tungsteno, carburo di tungsteno e zamak.

“L’importante è che l’abbia lei” oppure “Io sono moderno, l’anello di fidanzamento è da vecchi”: 

Come detto prima siamo in anni dove l’anello di fidanzamento non è più solo per il sesso femminile.

Sono lontani i tempi in cui la proposta di nozze avveniva esclusivamente da parte dell’uomo, mentre la mano di lui rimaneva libera dal simbolo del legame. 

E se fino a qualche anno fa era un’eccezione vedere una donna che regalava un anello di fidanzamento ad un uomo, oggi la differenza si sta assottigliando sempre di più. Inoltre sempre più coppie dello stesso sesso si fidanzano e sposano quindi le richieste di anelli/fedine di fidanzamento per uomo sono aumentate.

“Quando metto l’anello mi dà irritazione”:

Ahimè succede anche questo.

Purtroppo questo avviene perché la pelle entra in contatto con dei metalli comunemente utilizzati nella realizzazione di anelli (come il cobalto, il nichel e il cromo) e il sistema immunitario, che normalmente sta calmo e tranquillo, andrà in agitazione creando fastidio.

Se il tuo anello provoca un noioso prurito al dito, è forse meglio toglierlo e non metterlo più.

Ma se adori gli anelli e vuoi finalmente indossare il tuo anello di fidanzamento allora basta fare due semplici passi: 

1. Fai delle prove allergiche ai metalli: 

Tieni presente che il metallo più comune a cui le persone sono allergiche è il nichel, che sfortunatamente compare nella maggior parte delle leghe metalliche in cui sono realizzati gli anelli.

Ma per toglierti ogni dubbio basta fare il test delle prove allergiche ai metalli.

2. Altrimenti, nel dubbio scegli anelli che siano realizzati con materiali compatibili a pelli molto sensibili (ma fatti consigliare da un medico - o da un orafo)

Andiamo avanti...

“Mi dà fastidio”: 

Questo è il caso della seconda categoria di cui ti accennavo nelle prime righe.

Il fatto che l’anello ti dia fastidio è normale soprattutto se non l’hai mai indossato prima d’ora.

Ecco il mio consiglio: cerca degli anelli/fedine che siano molto leggeri e sottili.  

Ricorda:

Gli anelli da uomo aggiungono un pesante e irresistibile tocco di stile alla tua immagine.

Ma ricorda che non sarà un anello a cambiare la tua intera figura.

Se mi segui da un po’immagino che tu stia capendo cosa sia l’eleganza e come far funzionare la tua immagine, quindi saprai anche come migliorare il tutto con un anello di fidanzamento.

Se invece sei appena approdato nel mondo dell’eleganza e vuoi migliorare il tuo stile allora la prima cosa che devi fare è leggere il mio libro - che puoi ordinare su questa pagina (clicca QUI).

Mentre aspetti il suo arrivo puoi leggere gli altri articoli che trovi in questo blog - a cominciare da quelli sugli anelli.

Alla prossima, e che l’eleganza sia con te!

Nicola Serafini. 

 

 

shadow-ornament

 

Facebook Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi ricevere la guida gratuita su:
I 7 modelli di scarpe che ogni professionista di successo dovrebbe avere?


Scarica subito la tua copia OMAGGIO della guida, inserendo qui il tuo indirizzo email (dove riceverai il link per scaricare la guida).

Stai per ricevere il link ...

Qualcosa è andato storto